Postato il 23 Aprile , ore 21:00

Dietro le quinte

Le rotative della tipografia stanno lavorando a pieno ritmo, le prime copie del volume I giochi che non finiscono mai sono già nelle nostre mani e il momento in cui lo presenteremo a tutti voi che ci avete seguito in questi lunghi mesi è sempre più vicino!

Nell'attesa, eccovi una chicca che ci siamo tenuti per ultima: il video di backstage, un vero e proprio making of che copre e riassume, attraverso alcune delle immagini più belle e delle scene più buffe e curiose... >>

Postato il 16 Aprile , ore 21:00

I giochi che non finiscono mai stanno arrivando!

Cari lettori, finalmente ci siamo: il libro I giochi che non finiscono mai è in dirittura d'arrivo. Ancora non posso comunicarvi la data precisa dell'uscita, ma è davvero questione di giorni.

Non appena avrò il via libera, cioè quando avremo le copie fresche di stampa del volume fra le mani, vi comunicherò tutto quel che c'è da sapere. Già vi posso anticipare che... >>

Postato il 18 Gennaio , ore 10:00

La casa delle bambole abbandonate

Bruna Arcaini - maestra elementare in pensione e mamma di sei figli - persegue ostinatamente il suo progetto dal suo quartiere generale, cioè da casa sua, una villetta di campagna sita ai margini di Palazzolo sull'Oglio (Brescia). Apparentemente una villetta come tante, ma che custodisce al suo interno -nelle cantine, nel garage, nella taverna, nell'ex pollaio, e la cosa è in continua espansione – un'incredibile collezione di bambole... >>

Postato il 15 Gennaio , ore 9:00

Una gamba tutta d'oro

E' varesotto figlio di varesotti, ha la sua base sportiva a Varese, ma Fabrizio Macchi lo incontriamo ad Arzo, subito al di là dal confine con la Svizzera, borghetto dove è andato a vivere da quando ha messo su famiglia con una ragazza del luogo, Patrizia.

Fabrizio è protagonista di una vicenda umana e sportiva notevolissima... >>

Postato il 08 Gennaio , ore 10:00

Videodiario del terzo viaggio #3

Il quarto e ultimo viaggio in Italia de I giochi che non finiscono mai s'avvicina a grandi falcate: un viaggio che ci porterà in Lombardia, a incontrare i giocatori di Milano, Brescia e Varese. Nell'attesa, ecco la terza e ultima pagina di videodiario per raccontare la spedizione in Toscana, Emilia Romagna e Marche svoltosi a inizio dicembre 2012. Un'esplorazione in cerca di persone e giocattoli, di ricordi, immagini e storie di giochi da raccontare nel libro che uscirà alla fine di marzo... >>

Postato il 24 Dicembre , ore 10:00

Buon Natale!

Oggi, ventiquattro dicembre 2012, è la vigilia di Natale e questo è un post di auguri per voi lettori de “I giochi che non finiscono mai”. Vi auguriamo, col cuore, un Natale semplice e schietto, all'insegna dell'affetto e del calore in compagnia dei vostri cari. E non dimentichiamo: domani sarà un giorno magico per i vostri bambini, un giorno speciale, il giorno dei doni e dei giocattoli! Ricordate?... >>

Postato il 19 Dicembre , ore 18:00

Le famiglie e le case

Il gioco scelto da Mirella Mafficini, casalinga veronese, è un filo ludico che attraversa la sua vita: il classicissimo Monopoli, il gioco dei pomeriggi casalinghi di bambina, e poi, molti anni dopo, delle serate di mamma di due figlie. Son pronto a scommettere che Mirella, in quelle minuscole casette di legno rosse e verdi che lottizzano Parco della Vittoria mentre parliamo, non ci veda solo... >>

Postato il 07 Dicembre , ore 9:00

Con l'inseparabile Coniglia

 

Ester Pinotti, 30 anni, impiegata, e il peluche Coniglia, sua compagna da una vita, posano per I giochi che non finiscono mai. Piazza delle Erbe, Mantova, 13 ottobre 2012.

[foto: Emanuele Bastoni]... >>

Postato il 05 Dicembre , ore 12:00

Tra Pesaro e Fano, parte seconda

Lunedì s'è chiuso il nostro terzo viaggio a zonzo per l'Italia in cerca di giochi che non finiscono mai.

 E' stata un'altra giornata marchigiana, come la prima divisa tra Pesaro e Fano. Giornata cominciata nel migliore dei modi possibili, con un repentino cambio di tempo, passato nel volgere di venti minuti dal più disperante e apocalittico diluvio, che durava dalla sera prima, al più limpido e splendente dei cieli azzurri... >>

Postato il 03 Dicembre , ore 7:00

Sabbia e Meccano

Immaginate d'essere bambini, e di vivere in tempi generalmente poveri, tempi in cui i doni sono oggetti semplici e perlopiù autocostruiti – spade di legno, scudi – e in cui i giocattoli di negozio son più che altro lussi inarrivabili e miraggi. Poi un bel giorno, anche grazie all'intervento provvidenziale d'uno zio emigrato in Germania e cultore dell'inventiva, ecco che accade l'imponderabile: vi regalano un balocco! Un balocco vero, inscatolato, nuovo fiammante... >>

Postato il 30 Novembre , ore 9:00

L'esorcismo di Pippo

Il Pippo in questione non è certo il placido giuggiolone socio di Topolino. Pippo era il nome popolare con cui venivano chiamati gli aerei incursori notturni degli alleati che nel secondo conflitto mondiale attaccavano i territori in mano ai nazifascisti, colpendo all'improvviso obiettivi strategici e popolazione e seminando il terrore. Tutte cose che il signor Giorgio Bottazzi ha ancora vividissime nella memoria... >>

Postato il 22 Novembre , ore 11:00

Un colpo fatale

“Da piccolo facevo soprattutto giochi di e in strada: Uno monta la lunaUn-due-tre-stella!, nascondino, le guerre di gavettoni tra bande del quartiere, i giochi a soffiarsi le figurine dei calciatori”.

 Ma se c'è un filo, o meglio una forma, che attraversa la vita ludica di Matteo, questa è la sfera. Prima quelle piccole delle biglie con cui giocava... >>

Postato il 19 Novembre , ore 21:00

Compagni dei giochi: Giulio Mozzi e "Il ricordo d'infanzia"

Compagni dei giochi, ovvero cose belle e interessanti in cui c'imbattiamo nel nostro girovagare per l'Italia. Belle e interessanti come Il ricordo d'infanzia, un progetto ideato e curato dallo scrittore Giulio Mozzi (con la collaborazione di Elena Orlandi) e nato sulle pagine di Vibrisse... >>

Postato il 09 Novembre , ore 7:00

Memorie su un clown

"Il luogo in cui avvenne la consegna fu la casa delle mie zie a Napoli. L’arrivo della Befana segnava la fine di una lunga festa che era cominciata quando avevano avuto inizio i preparativi per la partenza, e che era continuata durante il viaggio in treno, tra le panche di legno di una vecchia carrozza, con la tendina che ti svolazzava sul viso e il pulviscolo del carbone che ti entrava negli occhi. E nel cuore la gioia di riabbracciare nonni e zie che aspettavano il ritorno del loro “cucciolone” come mi avevano ribattezzato in un crescendo di vezzeggiativi: Enrico, Enricuccio..." >>

Città del sole

Città del sole nasce a Milano nel 1972 da un’idea di Carlo Basso. E’ presente con 65 negozi di giocattoli nelle più importanti città italiane.>>

Il libro

La Città del sole realizza I giochi che non finiscono mai, il libro che narra le storie di tanti ex-bambini e del loro giocattolo preferito. >>

ActionAid in India

ActionAid, ormai dal 1989, si impegna in tutto il mondo in difesa dei diritti fondamentali dei bambini.>>

Carica la tua foto sul sito
per condividerla con tutti.

Carica la tua foto

Anche tu vuoi condividere con noi la tua storia e quella del gioco che ti ha ispirato?
Carica qui la foto che ti ritrae insieme al tuo giocattolo.

I vostri ritratti

Nicolò

Travestimenti..far finta che!

Nicolò

Travestimenti...far finta che

Nicolò

Pistola tappo

Nicolò

Pistola tappo

Tweet stream

Seguici su

"I giochi che non finiscono mai" è un progetto di Città del sole

jimmy choo vendita

louboutin venditazanotti venditaborse chanel venditasito ufficiale louis vuittonborse burberry venditaborse celine venditaborse prada venditaair jordan italia venditaair max italia venditanike roshe run venditascarpe hogan venditascarpe timberland venditapeuterey donnaparka woolrichbeats solo hdmoncler donnaugg scontati